Villaggio Cultura - Pentatonic. Incontro con l'autore. Domenica 4 febbraio 2018

giovedì 14 gennaio 2016

Le tue parole, Ashraf.


Non avrei, in realtà, parole
Per te, Ashraf: mi piovono dentro
Come gocce troppo pesanti e dense
Condensate di metallo di chiodi di croce
E lame di coltelli.
Ad ogni nuovo giorno spero
l’uomo e riconosco poeta
Il dire oltre la polvere del tempo
Il canto intonato tra le angustie.
Le tue parole.
Ascolto.



Horacio Cacciabue - Buenos Aires



Il mio contributo alla giornata per Ashraf Fayadh nella pagina de La Recherche #SaveAshrafFayadh

Le tue parole, Ashraf

Nessun commento:

Posta un commento